Get Back

Get Backby The Ladders

Beatles cover by The Ladders

Pubblicato il 9 luglio 2014 su Youtube, Facebook e Vimeo

Direttamente dal Rooftop della Apple Corps al numero 3 di Savile Row, ecco il brano che doveva dare il titolo all'album che avrebbe costituito per i Beatles un “ritorno alle origini”, senza trucchi o sovraincisioni. Solo musica tra i tetti di Londra…

Get Back doveva essere il titolo dell'album che avrebbe costituito per i Beatles un “ritorno” alle origini. “Senza trucchi”. Una sorta di recupero di quell'impronta rock e dell'approccio live che li aveva caratterizzati all'inizio della loro carriera. A tal proposito si aggiunse al gruppo anche il tastierista Billy Preston. Proprio per evitare future sovraincisioni, ma in parte anche per cercare di spezzare la tensione crescente tra i quattro Beatles in quel periodo. Il progetto fu poi abbandonato per essere in seguito recuperato e pubblicato con il nome Let It Be, quando i Beatles si erano già sciolti.

L'originale title track, scritta da McCartney sulla base del titolo, doveva inizialmente essere una presa in giro al razzismo. Per paura che potesse essere fraintesa, divenne poi una confusa sequenza di immagini su un personaggio dalla dubbia identità sessuale. Musicalmente cattura splendidamente quello che sarebbe dovuto essere lo spirito dell'album: i Beatles che lavorano come i vecchi tempi ma con superiore maturità ed esperienza.

Per il nostro video abbiamo preso spunto prevalentemente dallo storico ultimo concerto dei Beatles sul tetto della Apple Corps il 30 gennaio 1969, in cui Get Back (ed altre canzoni) venne eseguita per la prima volta. Senza però tralasciare qualche chicca beatlesiana miscelata insieme alle nostre solite riprese in “presa diretta” durante le registrazioni studio.

  • Brizio Romagnoli: voce, basso.
  • Massimo Gerini: cori, chitarra ritmica.
  • Paolo Santamarianova: chitarra solista.
  • Mauro Cimarra: batteria.
  • Gabriele Chiappa: piano elettrico.

Registrato e mixato da Massimo Gerini.
Video di Brizio Romagnoli.

Un particolare ringraziamento ad Andrea Ercoli, Pier Chiaraluce e BACH Birrificio Artigianale CHiaraluce per la gentile offerta di Birra, Fender Rhodes e Amicizia. All'Albergo Roma di Camerino, in particolare ad Anna per l'accoglienza e la splendida location. A Roberta, Cristina e Alessia per le solite riprese eseguite “sotto minaccia” ;)

Condividi:

#theladdersit
info e contatti

scrivici »